“AS RUNNING FAST WATER…”: ON SHOW AT “PARALLAX AF” IN LONDON

 

 “As running fast water…” is the title of this “Lacer/actions” artwork (cm.62×42, canvas, unique original copy). The image’s details are referred to a torn poster sticked up on billboard.

The rain and the humidity gave to paper interesting shapes that really are recalling drops or a wet surface.

The image may rise some questions. What does “As running fast water” expression evokes? Life? Years? Success? Economy? Pain? Joy? Maybe everything? Maybe everyone?

This canvas will be on show at “Parallax AF” in London, at “La Galleria”, Royal Opera Arcade, Pall Mall, October 14-15-16, 2011. An opportunity that lasts 3 days. “As running fast water…” Exactly…

 

“L’ECO DI BERGAMO” NEWSPAPER REPORTS ON “9/11 ARTWORK” AND ABOUT SRINI PILLAY ‘S ARTICLE ON “HUFFPO”

Italian newspaper “L’Eco di Bergamo” reports about Roberto Alborghetti’s Lacer/actions. The attention is focused on “9/11 artwork” – dedicated to the Fallen in the WTC massacre – and on the article that has been posted at “The Huffington Post” by Srini Pillay, Psychiatrist, Harvard clinician, brain-imaging researcher, executive couch and author of “Life Unlocked”, “Your Brain and Business: the Neuroscience of the great leaders”, “The Science behind The Law of Attraction”.

 FROM “L’ECO DI BERGAMO” ( Italian version)

The Huffington Post, il prestigioso blog americano per il quale ha scritto anche il presidente Obama, dedica un articolo al bergamasco Roberto Alborghetti , per il suo lavoro artistico dedicato all’11 settembre, che il prossimo ottobre sarà esposto a Londra alla Parallax Art fair alla Royal Opera Arcade.

 Chi gli dedica un lungo articolo è Srinivasan Pillay, psichiatra, docente ad Harvard ed esperto di brain imaging che si è dedicato allo studio delle conseguenze dei traumi post attacchi terroristici. Alborghetti, poliedrico operatore mediatico e organizzatore culturale, un paio d’anni fa ha cominciato a fotografare per hobby gli strappi sovrapposti dei manifesti urbani, ricavandone immagini astratte di notevole suggestione con le quali ha composto gallerie virtuali.

 I suoi lavori hanno attirato l’attenzione di molti frequentatori di internet, fra i quali Pillay che ha contatttato Alborghetti via email per conoscere meglio, racconta il luminare nel suo blog sull’Huffington Post, l’autore e le motivazioni del suo lavoro. In particolare Pillay è rimasto colpito dal lavoro dedicato all’11 settembre, uno scatto realizzato in via Giambattista Vico a Milano, un resto di manifesto elettorale dai colori cupi che ricordano braccia, fiamme e idranti.

 L’opera, fra l’altro è stata trasposta su tela e anche su seta, in collaborazione con Bruno Boggia, artista serico e consulente di griffe internazionali. Anche la sciarpa sarà esposta a Londra e donata per beneficienza all’Associazione dei familiari delle vittime dell’11 settembre.

 Pillay ha scoperto i lavori di Roberto riuniti sotto il nome collettivo di “Lacer/azioni” navigando durante le ore di attesa in aeroporto. Ne è nato un colloquio a distanza che è diventato occasione per una riflessione sul ruolo dell’arte e della bellezza come reazione al male e al dolore e che ha ispirato l’articolo «9/11. Remembering a tragedy through art», 9/11. Ricordare una tragedia attraverso l’arte.

 Ecco il link dell’articolo:

 http://www.huffingtonpost.com/srinivasan-pillay/911-art_b_953397.html

 lacer-actions-art-is-a-form-of-healing-srini-pillay-quote2